Francesco Battistini:l’angelo dell’informazione e suoi demoniaci effetti

 

L'immagine può contenere: una o più persone e persone sul palco

Francesco Battistini e Lorenzo Loris all’Out Off- 18/01/2018 L’angelo dell’informazione.

L’angelo dell’informazione a volte diventa un demonio tuttavia è possibile trovare una via etica in questo mestiere, rimanendo ancorati alle vecchie regole del giornalismo.”

Così ieri sera Francesco Battistini, giornalista ed inviato del corriere della sera ha introdotto la replica de L’angelo dell’informazione , parlando della difficoltà di svolgere correttamente il lavoro giornalistico in un’epoca come la nostra, profetizzata da Moravia nella pièce, in cui siamo bombardati da notizie ed informazioni. Continua a leggere

Annunci

Lorenzo Cremonesi: Tel Aviv, Abu Ghraib, Isis, quando le notizie sono armi.

L'immagine può contenere: una o più persone

Lorenzo Cremonesi introduce la replica de L’angelo dell’informazione -16/01/2018

“Ci sono due modi di nascondere la verità: non fornire alcuna informazione o fornirne tante” fa dire Alberto Moravia a Matteo, protagonista de L’angelo dell’informazione, politologo in un’epoca in cui i giornalisti scrivevano a macchina, aspettavano a casa l’arrivo del fattorino con i lanci di agenzia mentre in tv scorrevano immagini in bianco e nero. Era il 1986, eppure alcune dinamiche nel mondo dell’informazione non solo si sono tramandate negli anni ma adattate a nuovi media e contesti hanno amplificato i loro effetti sull’opinione pubblica. A discutere dell’argomento ieri sera all’Out Off è stato Lorenzo Cremonesi, giornalista ed inviato del Corriere della sera ed esperto di Medio Oriente.   Continua a leggere

L’angelo dell’informazione

1VL'AN~1

Antonio Gargiulo e Silvia Valsesia ne L’angelo dell’informazione-foto di Agneza Dorkin

L’eccesso di informazioni, il dilagare incontrollabile di fakenews, la verità sotterrata da una montagna di notizie dettagliate. Vi sembra un quadro contemporaneo? Ebbene  Alberto Moravia indagava già nel 1986 il rapporto tra verità e informazione rivelando nella sua commedia L’angelo dell’informazione che vi sono due modi di dire la verità: non fornire alcuna informazione, metodo tradizionale, o fornirne troppe, che è la maniera moderna. Continua a leggere

I trentenni di Casca la terra: vittime e carnefici di un passato dorato.

guinea pigs - casca la terra- Letizia Bravi - Michele Di Giacomo.compres

Letizia Bravi e Michele Di Giacomo in Casca la terra. Foto di Diego Monfredini.

Una giovane coppia che assiste al fallimento del  proprio matrimonio e della propria vita lavorativa, continuando a rinfacciarsi rancori e meschinità, anche quando tutto è ormai perduto. Sono Raquel e Adrian, i protagonisti trentenni di Casca la terra, interpretati da Letizia Bravi e Michele Di Giacomo, due artisti appartenenti alla generazione dei loro personaggi, oggi ospiti del nostro blog.

Continua a leggere

Fragili ma coraggiosi e pronti all’azione. I  ventenni di Marco De Francesca e Irene Timpanaro.

guinea pigs - casca la terra-Irene Timpanaro e Marco De Francesca.compress (1)

Irene Timpanaro e Marco De Francesca in Casca la terra.

In scena fino al 23 dicembre all’ Out Off con Casca la terra, la commedia grottesca che Fabio Chiriatti ha scritto pensando ai ventenni e trentenni di oggi, Marco De Francesca e Irene Timpanaro interpretano una coppia di ventenni, Jona a Magdalaine con un grande progetto distruttivo. Di poco più anziani dei loro personaggi, raccontano al nostro blog la loro visione delle nuove generazioni.

Continua a leggere

Riccardo Mallus: i giovani che non si arrendono.

Mallus

Riccardo Mallus-Foto di Diego Monfredini

In scena fino al 23 dicembre con “Casca la terra”, commedia nera su lavoro e precariato dal punto di vista dei ventenni e dei trentenni, Riccardo Mallus, regista de i Guinea Pigs parla del suo ultimo lavoro e della sua visione sulla generazione di cui fa parte. Continua a leggere

Fabio Chiriatti: in Casca la terra, i miei primi 30 anni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: