Neverending

Neverending 3Un padre importante, un legame profondo, unico e allo stesso tempo universale quello tra padre e figlia, destinato ad affrontare anche uno degli appuntamenti immancabili della vita: la morte del padre.

Neverendig, l’ultimo lavoro di Barbara Altissimo, porta in scena una vicenda personale che diventa universale. Nel 2015 viene a mancare Renato Altissimo, politico ed imprenditore nell’Italia del piccolo boom economico degli anni ’80. Una perdita che Barbara Altissimo la figlia, cerca di elaborare con lunghissime passeggiate e meditazione. Il materiale emotivo prodotto in queste camminate è diventato quasi per caso  materiale drammaturgico  dando origine a Neverending, in scena al Teatro Out Off il 27 e 28 marzo. Continua a leggere

Annunci

Aia Taumastica: Il corpo umano? Meraviglioso e poetico per definizione.

foto web SULLA PELLE _ Aia Taumastica 2018 _ faccia (Claudia)

Claudia Gambino, una delle protagoniste di “Sulla Pelle”

Lo scorso anno avevano portato all’Out Off Short Skin, uno spettacolo sull’adolescenza, sulla pelle corta che è in ognuno di noi : in questa stagione Aia Taumastica torna all’Out Off con un Sulla pelle, un’indagine bizzarra e poetica su quel guscio già morto che ogni giorno strofiniamo contro il mondo, prima parte di un dittico sul corpo, il cui secondo capitolo sarà dedicato alla struttura: le ossa. Ospite oggi sul nostro blog l’autore del progetto e regista dello spettacolo Massimiliano Cividati. Continua a leggere

Sulla pelle

foto M SULLA PELLE _ Aia Taumastica 2018 _ posate (Claudia Matteo Gaia e Marco sdraiato)“E’ strano pensare che la parte di te che conosco meglio sia già morta!”

La pelle: colori, tatuaggi, ferite, cicatrici, calore, dolore, piacere, peli. Un guscio già morto che quotidianamente strofiniamo contro il mondo.

Un luogo di confine tra il nostro io e il mondo esterno. Un organo che ci protegge e allo stesso tempo ci svela, divenendo la barriera più sottile tra interiorità ed esteriorità.

All’organo più esteso del nostro corpo, la compagnia teatrale Aia Taumastica dedica il primo capitolo di un dittico sul corpo. Un primo momento per indagare la periferia, la pelle appunto, prima di passare alla struttura con il secondo spettacolo Sulle Ossa.

Continua a leggere

Fedra tra desideri e inquietudini contemporanee.

3 Fedra di G.Ritsos nella foto Stefania BarcaDebutta il 9 marzo all’Out Off Fedra di Ghiannis Ritsos. Il poeta e drammaturgo greco ha ridisegnato  il mito di Fedra rendendolo umano e contemporaneo. Dando voce alla confessione d’amore di Fedra e rivelando i turbamenti di una donna vittima delle passioni e dei sensi di colpa, pericolosamente vicina a noi. Sul nostro blog, Edoardo Siravo, attore, regista e doppiatore e presidente del Teatro dei due mari e  Stefania Barca, interprete di Fedra,  parlano del loro progetto.

  Continua a leggere

Non aver paura dell’avanguardia.

Risultati immagini per gillo dorfles

Gillo Dorfles, foto de Il Giorno.

107 anni vissuti all’avanguardia. Così ci sentiamo di ricordare Gillo Dorfles, teorico d’arte, pittore e filosofo punto di riferimento prezioso nella storia dell’Out Off.

Era presente  il 30 novembre del 1976, taccuino alla mano, all’inaugurazione dell’Out Off nella cantina di viale Montesanto, mentre Hermann Nitsch  con la sua performance dava vita a quello che sarebbe diventato il nostro teatro e Dorfles osservava attento insieme a Franco Quadri e Lea Vergine.

In occasione del primo decennio di attività dell’Out Off, nel 1986 Gillo Dorfles scrisse un intervento “Non aver paura delle avanguardie”. Lo riportiamo di seguito come omaggio ad un grande del novecento.

Continua a leggere

Ghiannis Ritsos: la quotidianità del mito.

Risultati immagini

Foto di SpazioZeroAltervista

 

Straordinario poeta e drammaturgo Ghiannis Ritsos ha riscritto il mito classico, riscoprendone l’incredibile attualità nella serie di monologhi drammatici nella quale figurano alcuni poemetti ispirati a personaggi mitici assunti a prototipo dell’umanità sofferente, Filottete, Oreste, Elena, Crisotemi e Fedra, compresi nel volume  Quarta dimensione pubblicato nel  1985.

Chi era Ghiannis Ritsos? Un poeta rivoluzionario che ebbe una vita lunga e difficile, segnata da lutti familiari e dalla malattia ma anche da un incrollabile impegno etico, politico e civile. Partecipò, infatti, alla lotta di resistenza contro i nazisti e poi alla guerra civile, e subì le persecuzioni dei governi dittatoriali e reazionari succedutisi in Grecia tra il 1936 e il 1970. Continua a leggere