Silvia Valsesia: la mia Dirce, bella, libera e disinibita ma la strada per l’emancipazione femminile è ancora in salita.

2 o. L'angelo dell'informazione di A.Moravia, regia L.Loris, nella foto Silvia Valsesia - Foto Dorkin

Silvia Valsesia ne L’angelo dell’informazione.

 

Ne L’angelo dell’informazione interpreta  Dirce, la moglie disinibita di un giornalista di affari esteri che vuole liberarsi dal peso del tradimento rivelando al marito persino i dettagli della relazione con l’amante. E’ Silvia Valsesia che al nostro blog racconta le sfaccettature del suo personaggio e la lunga strada verso l’emancipazione femminile.

Continua a leggere

Annunci

Daniele Gaggianesi: il mio Vasco tra tracotanza e fragilità.

 

3VL'AN~1

Daniele Gaggianesi e Silvia Valsesia ne L’angelo dell’informazione.

Lui, lei e l’altro. Lui è Matteo, un politologo impegnato a raccontare dalle pagine di un quotidiano il dipanarsi della Guerra Fredda, lei è Dirce, la moglie disinibita del politologo che vuole liberarsi dal peso del tradimento rivelando al marito persino i dettagli della relazione con l’amante Vasco. Il triangolo sentimental-sessuale al centro de L’angelo dell’informazione è in realtà un pretesto per indagare il rapporto tra informazione e conoscenza ai tempi della comunicazione di massa. Sul nostro blog Daniele Gaggianesi, in scena Vasco, racconta la sua esperienza ne L’angelo dell’informazione.

Ne L’angelo dell’informazione interpreti Vasco, aitante e passionale amante di Dirce e pilota sulla rotta atlantica, ma anche uomo semplice e diretto che preferisce una bugia rassicurante ad una verità difficile da digerire. 

Penso sia un personaggio molto ben disegnato e molto bello da recitare: al lato violento, istintivo e brutale si affianca una grandissima fragilità. E’ sempre stimolante per un attore avere a che fare con le contraddizioni e le debolezze dei propri personaggi, soprattutto quando questi sono presentati dietro un’aura di forza apparente.

Continua a leggere

Lorenzo Loris: porto in scena Moravia e la sua “verità”.

Risultati immagini per Lorenzo Loris

Il regista Lorenzo Loris

Lorenzo Loris regista stabile e codirettore artistico dell’Out Off,  da qualche anno sta seguendo un percorso che tende a mettere a confronto con la scena teatrale i grandi autori italiani che hanno contribuito ad innovare, nel tempo, l’uso della lingua italiana, da Testori, a Gadda a Calvino. Il suo percorso esplorativo continua con L’angelo dell’informazione di Alberto Moravia in scena fino al 4 febbraio all’Out Off.

Continua a leggere

Isabella Bossi Fedrigotti: mille modi di fare disinformazione.

Isabella Bossi Fedrigotti e Roberto Traverso all’Out Off

Scrittrice, giornalista, firma autorevole del Corriere della sera, Isabella Bossi Fedrigotti ha introdotto ieri sera la replica de L’angelo dell’informazione parlando dei meccanismi di manipolazione dell’informazione incontrati nella propria lunga carriera giornalistica.

Continua a leggere

Francesco Battistini:l’angelo dell’informazione e suoi demoniaci effetti

 

L'immagine può contenere: una o più persone e persone sul palco

Francesco Battistini e Lorenzo Loris all’Out Off- 18/01/2018 L’angelo dell’informazione.

L’angelo dell’informazione a volte diventa un demonio tuttavia è possibile trovare una via etica in questo mestiere, rimanendo ancorati alle vecchie regole del giornalismo.”

Così ieri sera Francesco Battistini, giornalista ed inviato del corriere della sera ha introdotto la replica de L’angelo dell’informazione , parlando della difficoltà di svolgere correttamente il lavoro giornalistico in un’epoca come la nostra, profetizzata da Moravia nella pièce, in cui siamo bombardati da notizie ed informazioni. Continua a leggere

Lorenzo Cremonesi: Tel Aviv, Abu Ghraib, Isis, quando le notizie sono armi.

L'immagine può contenere: una o più persone

Lorenzo Cremonesi introduce la replica de L’angelo dell’informazione -16/01/2018

“Ci sono due modi di nascondere la verità: non fornire alcuna informazione o fornirne tante” fa dire Alberto Moravia a Matteo, protagonista de L’angelo dell’informazione, politologo in un’epoca in cui i giornalisti scrivevano a macchina, aspettavano a casa l’arrivo del fattorino con i lanci di agenzia mentre in tv scorrevano immagini in bianco e nero. Era il 1986, eppure alcune dinamiche nel mondo dell’informazione non solo si sono tramandate negli anni ma adattate a nuovi media e contesti hanno amplificato i loro effetti sull’opinione pubblica. A discutere dell’argomento ieri sera all’Out Off è stato Lorenzo Cremonesi, giornalista ed inviato del Corriere della sera ed esperto di Medio Oriente.   Continua a leggere

L’angelo dell’informazione

1VL'AN~1

Antonio Gargiulo e Silvia Valsesia ne L’angelo dell’informazione-foto di Agneza Dorkin

L’eccesso di informazioni, il dilagare incontrollabile di fakenews, la verità sotterrata da una montagna di notizie dettagliate. Vi sembra un quadro contemporaneo? Ebbene  Alberto Moravia indagava già nel 1986 il rapporto tra verità e informazione rivelando nella sua commedia L’angelo dell’informazione che vi sono due modi di dire la verità: non fornire alcuna informazione, metodo tradizionale, o fornirne troppe, che è la maniera moderna. Continua a leggere