_MG_5982 copia

Gemma Pedrini in scena, foto di Agneza Dorkin.

Ne Gli amori difficili la musica è una vera e propria protagonista, portatrice di una catarsi psicologica che diventa un valore aggiunto allo spettacolo. Se nelle storie di Italo Calvino messe in scene da Lorenzo Loris i pensieri dei personaggi, i moti interiori verso l’amore incontrano i rumori del mondo circostante velatamente,  grazie al violoncello di Gemma Pedrini il momento diventa magico.

Giovanissima violoncellista, diplomata al  Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, con esperienza  in diverse orchestre giovanili  Gemma Pedrini, compositrice e musicista de Gli amori difficili, ha accompagnato numerosi artisti di fama tra cui Antonella Ruggero Franco Battiato, Eugenio Finardi, Franco Cerri, Enrico Pierannunzi, Giovanni Sollima, Alessandro Cerino, Cecilia Chailly, Roberto Cacciapaglia, Gigi Proietti  e Ron.

L’incontro con Lorenzo Loris ha segnato l’inizio del lavoro nel mondo teatrale. E di questa esperienza racconta al nostro blog.

 

 La musica è una delle protagoniste della pièce. Il violoncello, infatti, occupa un posto ben preciso in scena. Cosa ti ha spinto a lavorare per lo spettacolo rendendo con il tuo strumento protagonista la musica?

La passione per Calvino che ha radici nell’adolescenza, ma soprattutto la curiosità e l’entusiasmo di tuffarmi in nuove esperienze: è il mio primo approccio al teatro.

 Lo spettacolo ti vede coinvolta come musicista e come compositrice. A cosa ti sei ispirata per la composizione delle musiche de Gli amori difficili?

Mi sono lasciata trasportare dalle parole di Calvino, se letto in profondità suggerisce con chiarezza atmosfere e introspezioni dei personaggi. Nella mia musica ho unito una vena malinconica a una ironica che si alternano repentinamente.

Sei d’accordo con Calvino quando dice che “siamo tutti destinati a Gli amori difficili”?

Si, ritengo che sia di grande attualità ancor oggi e che non smetterà mai di esserlo, come succede a tutti i grandi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...