Lady Mortaccia-Chi ha ucciso la morte?

Mai come in questi giorni le parole che con le quali Lady Mortaccia si congeda dal pubblico: “Uomo, in quanto a crudeltà mi hai superato”, risultano attuali.
La morte dinoccolata e ironica interpretata da Veronica Pivetti, riserva dietro l’umorismo gotico della pièce, uno spietato e lucido esame all’umanità che per crudeltà ha superato la triste mietitrice. Vengono ricordati, in pochi istanti, capitoli tristissimi della storia recente: Hiroshima, Nagasaki, le guerre e il pensiero non può che andare agli ultimi attentati terroristici a Parigi.
È una disanima del genere umano la sorpresa di Lady Mortaccia, la vita è meravigliosa, commedia che strizza l’occhio all’avanspettacolo, firmata da Giovanna Gra. L’uomo raccontato da Giovanna Gra si è sostituito alla nera signora per brama di potere o per sete di denaro. Insomma, è un’umanità che non ne esce molto bene da questo scanzonato ritratto realizzato dall’oltretomba.
I tanti vizi e le poche virtù degli uomini vengono presi di mira dall’irresistibile trio in scena: Veronica Pivetti, dark lady instancabile, Oreste Valenti maggiordomo dall’aspetto funereo, Elisa Benedetta Marinoni, una impertinente e sagace sentenza.
La morte e i suoi assistenti cantano, ballano e recitano divertendosi e divertendo il pubblico. Cantano terzine deliziose, in cui tra una rima baciata e l’altra passano in rassegna alcuni “scheletri e menzogne che la morte sigilla in cassaforte”, tradimenti, dispetti, invidie e gelosie dei cari del defunto che pregano “Padre nostro, meglio a lui che a noi!”
Puntano il dito contro l’umanità inerme e addormentata, ben rappresentata da quei morti che pensano di essere vivi. Sfilano con le ultime novità dal mondo della moda, finchè nell’al di là arriva un morto diverso, una sorte di cadavere in “esubero”. Chi sarà mai?
Tra farsa e avanspettacolo, la morte capirà che è arrivata la sua ora, la coda della fine, perché l’uomo è diventato persino più spietato di lei.
Tutto si svolge sulle note delle musiche di Maurizio Abeni, musicista, pianista, arrangiatore e direttore d’orchestra che tra tanghi e balli, ballate e tarantelle, ci conduce in un viaggio indimenticabile.
La scena gotica e dark con richiami alle atmosfere di Rocky Horror show è impreziosita dai costumi di Valter Azzini.

Lady Mortaccia di Giovanna Gra nella foto Oreste Valente , Veronica Pivetti, Elisa Bnedetta Marinoni

LADYMORTACCIA, LA VITA E’ MERAVIGLIOSA
con ‪#‎VeronicaPivetti‬, Oreste Valente ed Elisa Benedetta Marinoni
testo e regia di Giovanna Gra
musiche di Maurizio Abeni,
Costumi di Valter Azzini
Teatro de Gli Incamminati, in collaborazione con Pigra srl
11 > 29 novembre
(da mart. a ven h 20.45, sab. h 19.30, dom. h 16
mercoledì 18 novembre replica anche alle 16.00)
info e prenotazioni: 02 3453 2140

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...